Sulla via di Damasco

1. “Non c’è dubbio: è a dir poco sgradevole, nella forma e nella sostanza, l’ultima impresa travagliesca”(Daniele Capezzone, già radicale, già presidente di commissione parlamentare per il centrosinistra, 12 maggio 2008).
2. Roma, 12 mag. (Adnkronos) - Daniele Capezzone sarà il nuovo portavoce di Forza Italia. Lo comunica la Segreteria del Coordinatore Nazionale Denis Verdini a seguito delle decisioni assunte dal vertice di Forza Italia e dal Presidente Silvio Berlusconi.
(da insardegna.eu)

Del nuovo portavoce di Forza Italia ne avevo già parlato qualche tempo fa, quando non era né Forza Italia né portavoce di alcunché, ma semplicemente l’ex segretario di uno dei partiti più importanti per la conquista dei diritti civili in Italia.
E’ pur vero che cambiare idea è legittimo, ma cosa sarà mai accaduto per voltare gabbana con tale disinvoltura, modo certo volgare, che mi perdonerete, per dire che uno è stato folgorato sulla via di Damasco della "lotta alle tasse come priorità assoluta" (Cagliari, gennaio 2008)?...

Mi aspetto quasi che le prossime dichiarazioni del giovane (?) politico ex radicale siano perfettamente in linea con quelle, che so, di Ratzinger o della Binetti.
Intanto, disperatamente, mi manca lui, al quale auguro vita eterna e buona salute per i prossimi cent’anni (qualcuno, più o meno e nonostante alcuni dettagli, bisognerà pur stimarlo ogni tanto).

Etichette: , ,