C'è weekend e weekend!


[C'è chi ha fatto il ponte lungo, chi è rimasto in città, chi è andato a Barcellona, e chi...]

La Regina Madre Azzurra ha avuto qualche problema di salute ultimamente, e quando è tornata a casa sua (una tenuta in campagna in cui ci sono i nanetti a farle compagnia) ha trovato, nell’ordine: A) il telefono staccato (perché la Telecom informa che i problemi amministrativi si risolvono solo dal lunedi al venerdi, e nel weekend sono cazzi tuoi); B) la macchina che non partiva più (la batteria? lo spinterogeno? La congiuntura astrale di Giove-Marte-Saturno-Sarcazzo incarogniti?); C) il galleggiante della vaschetta del Wc che non funzionava più.

Il prode figlio Azzurro si è messo all’opera, con quel suo sorriso buono appena appena incrinato dalla notte passata fra zanzare killer (ancora, in novembre) e i cani del vicino che ululano a intervalli regolari per ore. Madry non sorrideva nemmeno, quindi non fa testo, ma si sa come sono le donne.

Comunque. Mentre Azzurro- dopo aver spiegato come tirare la catenella del Wc piano, pianissimo, sennò viene giù tutto, e aver cercato di farlo capire a Madry (che a momenti la scardinava dal muro), e dopo aver chiamato la Telecom varie volte senza esito- dicevo, mentre Azzurro rovistava a testa in giù dentro il cofano aperto della Cinquecento, borbottando sullo spinterogeno, su un possibile tentativo di rianimare la macchina a spinte, su chi chiamare (elettrauto? meccanico? esorcista?), gli si è avvicinata la sottoscritta Madry:
Amò, come va?...”
Azzurro: “….
Madry: “…dimmi qualcosa….qualcosa da ingegnere!”
Azzurro: “Merda!”.

(foto di Madry)

Etichette: , ,