Scrivilo sui muri


Ma anche sui cartelli stradali, con misteriose immagini, disegni o graffiti a completare il tutto.
La fantasia grafica dei concittadini cagliaritani l’avevo già notata in altre occasioni, ma si trattava, di solito, di dichiarazioni d’amore che variavano solo il soggetto: dalla “dea”alla topolina, dagli “occhi da oca” (!!) al “ti amo troppo”. Stavolta l’occhio mi è caduto su un curioso cartello in pieno centro: dovrebbe essere una indicazione di direzione obbligatoria, ma sopra ci hanno appiccicato una sorta di decalcomania con l’immagine del film Psycho e la scritta “TI CAGHI”! Così, maiuscolo. Non è mica una domanda.
Straordinaria anche la scritta sul muro esterno della Fiera campionaria: “IL PAPA PIPPA ALBANO E’ SANO”. A voi gli eventuali commenti….ma prima sentite questa, notata stamattina in un muro della periferia in mezzo a tanti disegnini di occhi cigliati e svolazzanti: “NELLA NOTTE MOLTI OCCHI RESPIRANO”.
Avranno sbagliato pasticca o sono io che non capisco la poesia del bulbo oculare che respira?

(Nella foto, il cartello ispiratore)

Etichette: